Nel 1997 la chiesa viene eretta Parrocchia e don Luigi Di Giovanni ne diventa il primo parroco. Sant'Antonio Abate el xe un comun itaƚian de 19 546 abitanti.El xe inte ła sità metropołitana de Nàpułi inte ƚa rejon Canpania e 'l se estende so na area de 7,93 km².L'abità el xe situà a 20 metri s.l.m. Un ulteriore dipinto a fresco raffigura Martino Rezzano da Como arciprete di Bormio genuflesso difronte all'immagine della Deposizione. Nei secoli successivi il paese si è sviluppato gradatamente, fondando la sua ricchezza sull'agricoltura prima e poi sulle attività ad essa connesse. Consiglio comunale sciolto per camorra per la durata di mesi diciotto. In Italia ha avuto la forma simile ad una piramide fino agli anni '60, cioè fino agli anni del boom demografico. Vi erano 176 abitanti di età inferiore ad un anno (96 maschi e 80 femmine) e 2 abitanti ultracentenari (1 maschi e 1 femmine). L'affresco dell'annunciazione completa la zona absidale. Questi sono gli affreschi di maggior pregio conservati nella chiesa, si collegano con i dipinti del Romanino e del Moretto da Brescia. Il grafico in basso, detto Piramide delle Età, rappresenta la distribuzione della popolazione residente a Sant'Antonio Abate per età e sesso al 1° gennaio 2020.I dati per stato civile non sono al momento disponibili. La vigilia della festa del santo, inoltre, è di tradizione l'accensione del cippo, un colossale fuoco alimentato da rami d'ulivo nel quale tutti i fedeli sono tenuti a lanciare bigliettini contenenti peccati da ardere nel fuoco (uno dei tanti attributi di Sant'Antonio Abate), attorno al quale si balla e si intonano canti della tradizione popolare locale (e, in particolare, le varie tammurriate). La chiesa è ricca di opere d'arte, dovute anche ai vari finanziamenti ricevuti dai Confratelli per abbellirla. La chiesa, ad una navata, mostra sull'altare, posta in baldacchino in metallo dorato, la statua lignea del Bambino Gesù, il quale proviene dalla chiesa parrocchiale di sant'Antonio Abate, dopo essere stato in via Casa D'Auria e in Pozzo dei Goti (Angri). Contemporaneamente, nel 1985 è posto un prefabbricato per soddisfare l'esigenze della popolazione. La chiesa, unica posta sul lato sinistro del torrente Frodolfo, si presenta con la tradizionale facciata a capanna completa di due lesene laterali. Nella stagione 2020-2021 la squadra milita nel campionato regionale di Promozione, dopo circa sette presenze nel massimo campionato dei dilettanti. Estensione territoriale del Comune di SANT'ANTONIO ABATE e relativa densità abitativa, abitanti per sesso e numero di famiglie residenti, età media e incidenza degli stranieri - Mappe, analisi e statistiche sulla popolazione residente Agostino Giannini effettua la Santa Visita alla chiesa e nomina nuovo sacerdote l'abate della chiesa parrocchiale di sant'Antonio Abate a Porta Capuana, parrocchia del Borgo Sant'Antonio Abate di Napoli, don Giovanni Battista Zola. Nel dettaglio i single tra bambini e adulti sono 8.781 : 4.642 uomini, il 52,86%, e 4.139 donne, il 47,14%. La costruzione della chiesa, intitolata a San Giuseppe padre putativo di Gesù, inizia nel 1931 nell'area di un precedente fabbricato. La città ospita anche una squadra di basket, la Pallacanestro Antoniana, le squadre di pallavolo maschile e femminile del Santa Maria Rosa Nova Volley, che gioca le partite casalinghe presso il Pala Officina, e la squadra di pallavolo femminile dell'Abatese Volley, che gioca le gare casalinghe presso il PalaTenda. La cappella del Sacro Cuore di Gesù, la prima posta a destra dell'ingresso principale, è composta da una nicchia, all'interno della quale è presente una statua del Sacro Cuore di Gesù. L'abside, presentante molti affreschi, ha raffigurati, fra gli altri, anche san Gerardo Maiella (compatrono del paese) e sant'Alfonso Maria de' Liguori. Ùltimo canbiamento de sta pàjina el 9 nov 2020 a ƚe 14:23. El xe inte ła sità metropołitana de Nàpułi inte ła rejon Canpania e 'l se estende so na area de 7,93 km²[2]. La popolazione è riportata per classi quinquennali di età sull'asse Y, mentre sull'asse X sono riportati due grafici a barre a specchio con i maschi (a sinistra) e le femmine (a destra). Sant'Antonio Abate es un municipio italiano localizado en la Ciudad metropolitana de Nápoles, región de Campania.Cuenta con 19.746 habitantes [3] en 7,93 km². Ai lati della navata sono presenti i bancali in legno, ove siedono i confratelli durante le celebrazioni, e la stessa navata si conclude con l'altare dell'Immacolata, ove è posta la statua dell'Immacolata. Sant'Antonio Abate (in napoletano Sant'Antuóno, [san(d)andˈwonə]) è un comune italiano di 19 661 abitanti[1] della città metropolitana di Napoli in Campania. La maggior parte della popolazione è cattolica di rito latino. La cappella, realizzata a spese del dottor Leonardo Santoro nel 1828 è composta anche da una lapide, contenente i resti mortali delle due nipoti dello stesso Santoro, Luisa e Sofia. Con pianta a croce latina a tre navate, di particolare impatto è il mosaico in oro misto posto alle spalle della statua di san Gerardo, che ne compone la nicchia, la cui cornice è in marmo rosso di Francia e il cui piedistallo (pesante ben cinque quintali) è in marmo ornato di piccole croci di amiato fondo oro. Particolare anche è la benedizione degli animali domestici da parte dei parroci. Il 27 dicembre 1651 la chiesa riceve una nuova visita da parte del nuovo vescovo di Lettere, monsignor Onofrio De Ponte, il quale viene in visita del cappellano, il sacerdote don Onofrio De Angelo (originario di Gragnano). In generale, la forma di questo tipo di grafico dipende dall'andamento demografico di una popolazione, con variazioni visibili in periodi di forte crescita demografica o di cali delle nascite per guerre o altri eventi. L'abità el xe situà a 20 metri s.l.m. La cappella dell'Addolorata, posta come prima a sinistra dall'ingresso della chiesa, è composta da un altare sovrastato dal quadro della Vergine Addolorata (opera del saccense Giuseppe Cammarano e datata al 1828), inserito in una composizione di marmi pregiati. Il grafico in basso, detto Piramide delle Età, rappresenta la distribuzione della popolazione residente a Sant'Antonio Abate per età e sesso al 1° gennaio 2020. La chiesa fu allora intitolata all'Immacolata Concezione dalla confraternita dell'Immacolata Concezione del dottor Leonardo Santoro, medico di camera delle Altezze Reali, oltre che professore di medicina e chirurgia alla Regia università degli Studi di Napoli. Circa il 49% è iscritto all'anagrafe come sposato invece il 1% è separato per chiudere, il 6% è rimasto senza coniuge. [1], La chiesa originariamente era intitolata ai santi Antonio e Agostino. L'adorazione della croce è documentata solo dal 1732 quando fu ristrutturato l'edificio e venne costruita una cappella dove poter esporre il miracoloso crocifisso. Sorge nella piana di Sarno, alle pendici del monte di Lettere, della catena dei Lattari. Il castello è posto su di uno scudo ornato da una corona e due rami di ulivo, uniti da un fiocco. Dal 1970 il rettore è don Giovanni D'Auria. clicca sulla cartina per passare alle statistiche delle province e freccia su per la prov. Dati Istat più recenti: Al primo gennaio 2016 il comune di Sant'Antonio Abate contava 19.743 abitanti, 9.730 dei quali maschi e 10.013 femmine. L'ultimo rettore della chiesa fu don Vincenzo Rosanova, poi diventato parroco della parrocchia di Sant'Antonio Abate e restato tale dal 1985 al 2009. Sul soffitto è presente un notevole dipinto, rappresentante il Transito di San Giuseppe, dell'artista Beniamino Gargiulo. Un'altra importante tela presente nella chiesa è quella raffigurante Cristo Sacerdote, opera dell'artista Luigi Fortunato. Costruita e benedetta nel 1945, la chiesa originale era composta da una navata che culminava in un altare al centro del quale era posta un'icona del Cristo Emmanuele Redentore del Mondo. Il terreno che doveva accogliere il nuovo edificio di culto fu individuato fino dal 1356 come indicato in una Delibera del consiglio del Contado cittadino, e riportato nel libero consiliorum.La delibera indica il terreno nella contrada Combo, posta sul lato sinistro del torrente Frodolfo.[2]. Chiesa ad una navata, con abside e altari laterali, trova alla fine della navata l'altare della titolare della chiesa, ove era presente fino al 1975 un'antica tela ovale raffigurante la Vergine del Buon Consiglio, poi trafugata da ignoti. Il dipinto raffigura la Madonna che sorregge il corpo del Figlio accanto a una santa e a fianco i santi Gervasio e Protaso vestiti con ricchi abiti quattrocenteschi. Sorge nella piana di Sarno, alle pendici del monte di Lettere, della catena dei Lattari. Il comune di Sant'Antonio Abate ha 19.745 residenti alla data del 31 Dicembre 2017 il cui 49% è composto da uomini e il 51% da donne. Sant’Antonio Abate (Kampanien) Sant’Antonio Abate ist eine Gemeinde mit 19.654 Einwohnern (Stand 31. - Città e villaggi del Mondo La cappella, completata nel 1936, venne edificata assieme al civico cimitero, risalente al 1934. Sant'Antonio Abate borders the following municipalities: Angri , Gragnano , Lettere , Pompei , Santa Maria la Carità , Scafati . La prima prova certa della presenza della chiesa risale all'anno 1470, anche se si intuisce che la chiesa sia molto più antica. La fiera, che ha il suo cuore nella Sagra della Porchetta e nella fiera campionaria, dura ogni anno dai nove agli undici giorni. Il primo priore della confraternita fu eletto Filippo Ferrigno Santoro, nipote di Leonardo. Sul territorio abatese sono presenti circa sedici edifici scolastici statali. Nel territorio comunale sono state ritrovate diverse costruzioni di epoca romana, tra cui una villa, denominata Villa Sant'Antonio Abate, scoperta nel 1974, di tipo rustico: a pianta quadrata conserva una parte d'otium, dedicata ai proprietari, ed una zona fructuaria, riservata alle attività agricole. Ha un'economia basata su attività industriali e artigianali. [3], Bormio la chiesa di sant'Antonio o del Santo Crocifisso, Guida delle opere artistiche più notevoli di Bormio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Chiesa_di_Sant%27Antonio_Abate_(Bormio)&oldid=116656794, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Il 27 giugno 1735, il vescovo di Lettere mons. Posta sulla strada che da Gragnano porta a Sant'Antonio Abate, viene inizialmente costruita nell'anno 1864 e dedicata a San Clemente I Papa, la chiesa viene chiusa nell'anno 1870. La chiesa di Sant'Antonio Abate è un luogo di culto cattolico, situato su via Sant'Antonio di Bormio nella provincia di Sondrio e diocesi di Como.Conosciuta come la chiesa del Santissimo Crocifisso perché conserva il crocifisso ligneo cinquecentesco ritenuto miracoloso. A caratterizzare la processione i fedeli ai balconi che creano un'atmosfera di festa con fuochi d'artificio e partecipazione alle preghiere e ai canti. Lo stesso parroco don Luigi, ha avviato una raccolta fondi e iniziato i lavori per la costruzione della nuova parrocchia di Gesù Redentore, che è diventata uno dei più grandi edifici di culto del paese. Lo stemma civico di Sant'Antonio si ispira alla presenza del castello di Lettere sulla omonima collina. Il nome trae origine dalla venerazione verso il Santo patrono del luogo, Sant'Antonio Abate. I dati per stato civile non sono al momento disponibili. Costruita nel 1813 per soddisfare le esigenze della popolazione durante la costruzione dell'attuale chiesa parrocchiale di Sant'Antonio Abate in sopraelevazione dell'antica chiesetta di Sant'Antuono. Coordinate: 46°27′54.53″N 10°22′46.41″E / 46.465148°N 10.379559°E46.465148; 10.379559, La chiesa di Sant'Antonio Abate è un luogo di culto cattolico, situato su via Sant'Antonio di Bormio nella provincia di Sondrio e diocesi di Como. La chiesa è stata ricostruita, con il complesso monacale, nel 1981, in seguito ai danni subiti a causa del sisma dell'Irpinia del 1980. Die Nachbarorte von Sant’Antonio Abate sind Angri (SA), Gragnano, Lettere, Pompei, Santa Maria la Carità und Scafati (SA). Sant'Antonio Abate Statistiche Demografiche Popolazione 2001-2019 Pop. La chiesa, ad una navata, è decorata con alcuni affreschi originali della prima costruzione, tra i quali uno rappresentante san Francesco d'Assisi ai piedi della Croce e uno, posto sulla volta, rappresentante l'apparizione della Vergine de La Salette. Sul lato sinistro della chiesa, poco prima dell'altare, è presente una tela raffigurante la Vergine del Carmelo, titolare della chiesa. Conosciuta come la chiesa del Santissimo Crocifisso perché conserva il crocifisso ligneo cinquecentesco ritenuto miracoloso. Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta ", https://vec.wikipedia.org/w/index.php?title=Sant%27Antonio_Abate_(NA)&oldid=940108, Comuni de ła sità metropołitana de Nàpułi, Pàjine che łe dòpara el modeło Interprojeto, Voxe co modeło Controło de autorità ma sensa còdaxi, licensa Creative Commons Atribusion-Condividi n'te la stesa manjiera. Parrocchia del paese, intitolata a sant'Antonio Abate. Leonardo Santoro nel 1834), le autorità civili e militari e i fedeli. I dati sull'aumento e diminuzione sulla popolazione della città di Sant'Antonio Abate dall'anno 1971 alla situazione attuale. Sono presenti inoltre varie statue, fra le quali si vedono una rappresentante .mw-parser-output .chiarimento{background:#ffeaea;color:#444444}.mw-parser-output .chiarimento-apice{color:red}sant'Isidoro[non chiaro], una rappresentante san Pio da Pietrelcina, una raffigurante Sant'Antonio da Padova e una raffigurante san Francesco d'Assisi, oltre ad un pulpito di legno databile al XIX secolo. A portare l'anello sono 9.748 : 4.834 uomini ( 49,59% ) e 4.914 donne ( 50,41% ), quelli divorziati invece sono 105. Durante il pomeriggio ha luogo la grande processione religiosa in onore del santo patrono, alla quale partecipano, oltre ai parroci, i membri della Confraternita dell'Immacolata Concezione (fondata dal dott. Per segnalare aggiunte o correzioni da effettuare sulla scheda del comune di Sant'Antonio Abate, inviaci un'email Chiesa più antica di Sant'Antonio, ora non più in uso, è risalente al XIII secolo circa, posta sulla strada che collegava la città di Nuceria Alfaterna alla città di Castrum ad Mare Stabiae, risalente all'epoca romana. Ogni anno, nei giorni circostanti al 17 gennaio (Sant'Antonio), si tiene la sagra della porchetta. Nel 1520 monsignor Geronimo Cannavacciuolo, vicario generale della diocesi di Lettere, parla appunto della chiesa in una bolla, data la morte del sacerdote don Tolomeo Pentangelo, consacrando nuovo prete della chiesa il sacerdote Andriano Sorrentino. Il successivo parroco diviene don Francesco Grasso, che riceve la visita dello stesso mons. Negli ultimi anni l'economia di Sant'Antonio Abate si è concentrata soprattutto sul settore industriale della trasformazione del pomodoro e delle colture specializzate in serre che hanno comportato anche, tra le altre, lo sviluppo delle attività del terziario. Città e paesi vicini : Lettere, Santa Maria la Carità e Angri. Coordinate. Arricchiscono l'edificio la cappella del Santissimo Sacramento, le statue del Sacro Cuore di Gesù e dell'Immacolata Concezione, il sarcofago del fondatore don Mosè Mascolo e il confessionale da quest'ultimo usato durante il suo ministero. Informazioni disponibili : Indirizzo, Telefono, Fax, Sito Internet, Sindaco, Coordinate geografiche, Numero di abitanti, Altitudine, Superficie, Tempo e Hotel. Di marmo anche la cattedra del celebrante, con sfondo di marmo rosso di Spagna e troni di marmo bianco. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 15 nov 2020 alle 13:08. Una statua dal grandissimo valore artistico è posta sull'altare, rappresentante la Vergine de La Salette. La chiesa è ad una sola navata, che si conclude con l'altare, in marmo arabescato, dietro al quale è presente il tabernacolo, inserito in una struttura in marmo a forma di croce. Nella chiesa, inoltre, sono presenti varie opere d'arte di antica data (oltre ovviamente al Bambinello originale, che era datato alla metà del XIX secolo), come le due tele provenienti dall'abbazia di Santa Maria di Realvalle di Scafati, rappresentanti una la Madonna con il bambino fra i santi Bruno e Giacomo apostolo (risalente al 1701) e l'altra rappresentante la Regina delle Vittorie (particolarmente posta davanti al bosco di Scafati, data tra il secolo XVII e il XVIII, che celebra la vittoria di Carlo I d'Angiò su Manfredi dopo la battaglia di Benevento) e una statua dell'Immacolata Concezione, risalente al XIX secolo e proveniente dalla Certosa di San Giacomo di Pozzo dei Goti. Il Comune di Sant'Antonio Abate fa parte di. Lo stesso Bernardo della Torre la erige parrocchia di sant'Antonio Abate in Lettere nel 1813, rimanendo tale fino al 1829, quando, con il completamento della nuova chiesa parrocchiale di sant'Antonio Abate, questa riceve il titolo con la benedizione, avvenuta il 5 febbraio 1829, da parte di don Bonaventura Rispoli, primo parroco della nuova chiesa. Pasquale Ragosta, Ordinario Diocesano. Circa il 49% è iscritto all'anagrafe come sposato invece il 1% è separato per chiudere, il 6% è rimasto senza coniuge. È inoltre qui che è posta la statua di sant'Antonio Abate, oggetto di grande devozione e che viene posta ogni anno, nelle date adiacenti al 17 gennaio, festa del santo, nel maestoso e colorato trono a lui dedicato. Il comune di Sant'Antonio Abate ha 19.745 residenti alla data del 31 Dicembre 2017 il cui 49% è composto da uomini e il 51% da donne. La comunità si sposta da Somma Vesuviana a Sant'Antonio Abate, proprio in località Teilliti, dove però non hanno un grande seguito. di Napoli con 19.654 abitanti. L'affresco presente nell'aula porta la datazione del 1376, data che si ritiene fosse completamente edificata. Sarà però in questa chiesa che, grazie a Leonardo Santoro, su decreto reale di Ferdinando II re di Napoli, verrà istituita la confraternita dell'Immacolata Concezione. Ai lati della cappella sono presenti due statue raffiguranti la Beata Vergine Maria del Monte Carmelo e san Pio da Pietrelcina. Il ritratto del Rezzano sarebbe da assegnare a Bartolomeo de Buris presente sul territorio di Bormio nel biennio 1473-1474. Centralmente il portale centinato completo di lunetta affrescata con l'immagine rinascimentale del Cristo nell'avello, sulla parte superiore con contorno in mattoni.[1]. ed è posta ai … Continua a leggere→ La chiesa fu edificata nei primi cinquanta del XX secolo su un terreno donato dalla sig.ra Teresa Santonicola alla nascente comunità di Suore Carmelitane e di Piccole Ancelle di Maria Regina, unite nell'Unione Opere Pie di Somma Vesuviana. Sant'Antonio Abate : Localizzazione Sant'Antonio Abate : Paese Italia, Regione Campania, Provincia Napoli. Mettendo a confronto il censimento del 2001 con quello del 2011 si misura una crescita della popolazione di 1.422 persone, ovvero del 1,02%. Ha un'economia basata su attività industriali e artigianali. Il pulpito, grande opera di intarsio e di intaglio, è posto sulla destra della navata, tra la cappella del Sacro Cuore e quella di san Giuseppe. Proporzione aggiornata sui residenti divisi tra donne e uomini della città di Sant'Antonio Abate. Sito nella pianura sovrastata dalla catena dei Monti Lattari, culminante nella penisola sorrentina con la vetta del Faito, Sant'Antonio Abate si estende nell'immediato entroterra stabiese (Ager Stabianus). E-Mail vincenzo.smaldone@comunesantantonioabate.it: Pec: protocollo.comunesantantonioabate@pec.it (pec) IUC-IMU-TARI-TASI-IMI: Dati Sant'Antonio Abate Redditi: I redditi a Sant'Antonio Abate Entrate: Entrate comune Sant'Antonio Abate A peggiorare le cose, inoltre, influì il Terremoto dell'Irpinia del 1980. El confina co i comuni de Capua, Carinaro, Casaluce, Curti, Macerata Campania, Marcianise, San Prisco, San Tammaro e Teverola.. Nòde. Nella chiesa è presente anche un confessionale in legno datato alla costruzione della chiesa, ancora in ottime condizioni, realizzato dal maestro di Pagani Domenico Mantiello. Ulteriori opere notevoli presenti nella chiesa sono il fonte battesimale in marmo della seconda metà del ventesimo secolo e la statua, posta in una nicchia alla prima destra dall'ingresso, della Vergine Addolorata. Prima fra tutte è, ad esempio, l'edicola votiva della Madonna del Rosario, che si trova appena fuori la chiesa in mattonelle maioliche, posta sulla parete absidale esterna della chiesa. Ultimata nel 1946, la prima pietra fu posata il 17 dicembre 1939. L'11 dicembre 2005, inoltre, a 49 anni dalla consacrazione del tempio, la chiesa diventa santuario diocesano. Il pavimento della chiesa è fatto, come l'edicola votiva, anch'esso di 2200 mattonelle maiolicate. Vi è anche raffigura Maria e le altre donne colte in un attimo di disperazione e sconforto, ognuna raffigurata in differente atteggiamento. La superiora allora dona lo stabile alle locali Gerardine. Sant'Antonio Abate è un comune della Campania in Città Metr. La fiera campionaria, posta all'interno di una tendostruttura, si trova accanto a vari stand gastronomici di locali del paese che, data anche la nomenclatura della fiera, servono specialmente porchetta. La consacrazione avviene il 29 ottobre 1950, festività di Cristo Re, quando il vescovo di Castellammare mons. La costruzione ebbe inizio un paio di anni successivi. Info su Scuole, Banche, Sindaco ed Amministrazione comunale. età, sesso, stato civile Popolaz. L'ampliamento, completato nel 1900, aggiunge all'edificio l'abside e la casa canonica. Andrea Caputo, vescovo di Lettere, che la trova però sprovvista nella decorazione e anche nella struttura. La festa dedicata a Sant'Antonio Abate in paese si svolge il 17 gennaio. Nel 2001 don Luigi Elefante diventa il secondo parroco della chiesa parrocchiale di Gesù Redentore in Pontone. Chiesa Parrocchiale di Sant'Antonio Abate, Chiesa parrocchiale di Santa Maria del Buon Consiglio, Chiesa parrocchiale di Maria Santissima Rifugio dei peccatori vulgo Salette, Chiesa parrocchiale di Gesù Redentore in località Pontone, Chiesa di Santa Maria del Carmine in località Teilliti, Cappella Anime del Purgatorio nel Civico Cimitero, chiesa parrocchiale di sant'Antonio Abate a Porta Capuana, Scavi archeologici di Stabia § Villa Sant'Antonio Abate, arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Sant%27Antonio_Abate_(Italia)&oldid=115967286, Senza fonti - centri abitati della Campania, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Casa Iovine, Salette, Fusara, Cottimo, Buonconsiglio, Pontone. Città della Campania, in provincia di Napoli, con più di dicianovemila abitanti. La pianta della cappella è circolare e la parte più rappresentativa è l'enorme cupola, la cui pianta coincide con quella della cappella, di colore blu. L'abside conserva gli affreschi con le Storie di sant'Antonio abate e sulla volta i quattro evangelisti, mentre la raffigurazione dei profeti è presente nel sott'arco lavori di Paolo da Caylina il Giovane. Dopo un oscuro periodo di abbandono fino all'anno mille, la cittadina ha conosciuto, a partire dall'XI secolo, una lenta ripresa economica grazie alla bonifica delle zone paludose, un tempo molto estese, favorita anche dalla nascita, intorno al XV secolo, delle prime masserie che hanno costituito il nucleo del vecchio "Borgo di Sant'Antuono". A causa del forte aumento della popolazione, viene deciso nel 1894 di ampliarla e il 25 novembre 1894 monsignor Sarnelli benedice la prima pietra. Vi erano 176 abitanti di età inferiore ad un anno (96 maschi e 80 femmine) e 2 abitanti ultracentenari (1 maschi e 1 femmine). 19.745 Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 9 ott 2020 alle 19:18. MANTOVA – Il 17 gennaio il mondo contadino celebra Sant’Antonio, e l’agriturismo mantovano, con i mercati contadini della provincia, si prepara a festeggiare.Il Santo Abate fu scelto dagli abitanti delle campagne quale protettore delle loro bestie e fu allora che accanto alla figura del santo comparve il porcellino rosa, simbolo di salute e di prosperità. Molte delle opere presenti nella chiesa provengono dall'Abbazia di Santa Maria di Realvalle di Scafati, tra le quali le due acquesantiere marmoree databili al XVIII secolo, le tele della Deposizione e della Immacolata Concezione e le formelle marmoree poste sul tabernacolo, su una delle quali è anche inciso MONASTERIUM SANCTAE MARIAE REGALIS VALLIS, a maggior testimonianza della loro provenienza. Dopo lo spostamento nella nuova chiesa della Congrega (costruita in sopraelevazione), la chiesa viene adibita, dalla stessa Confraternita, a cripta funeraria per gli stessi confratelli. Sant'Antonio Abate el xe un comun itałian de 19 546 abitanti[1]. Va notato che la chiesa era infatti l'unico riferimento per tutti i contadini che abitavano le zone contigue e che già da un po' di tempo aveva costituito il Borgo di Sant'Antuono ed erano in continuo aumento. La chiesa, ad una navata ed in stile romanico con volte a vela e archi a tutto sesto, è stata poi spogliata di tutte le decorazioni, e sono ora visibili solo gli elementi architettonici, oltre agli ambienti romani ad essa contigui, data l'antica costruzione della chiesa e la sua posizione. Sindaco: Antonio Varone (18/11/1961) Indirizzo: Piazza V. Emanuele II, CAP 80057 Sant'Antonio Abate NA Centralino: 081 3911211 Fax: 081 3911211. Al di sopra del tabernacolo, poggiata su una base di marmo pendente al muro, vi è una statua di San Giuseppe Artigiano, raffigurato come un carpentiere nell'atto di intagliare un tronco di legno. Nella cappella sono presenti varie statue, tra cui una rappresentante l'Immacolata Concezione e un'icona del Cristo Pantocratore. El territorio municipal contiene las frazioni (subdivisiones) de Buonconsiglio, Casa Iovine, Cottimo, Fusara, Pontone y Salette. La fiera prosegue con i vari spettacoli ed esibizioni fino alla domenica successiva. La chiesa beneficia di due campane, una risalente al 1857 e l'altra risalente al 1881. per età scolastica Cittadini Stranieri Indici Demografici e Struttura Censimenti 1861-2011 Censimento 2011 Scuole Sant Riaperta pochi anni dopo, viene dedicata a San Clemente I Papa e alla Beata Vergine de La Salette. Soprattutto la civiltà di questi ultimi è documentata da numerosi reperti archeologici, riportati alla luce in loco in anni di ricerche. L'altare, di marmo, è posto in modo opposto all'entrata, con i banchi che si pongono circolarmente rispetto ad esso. Da notare inoltre che, prima del 1929, quando il comune di Sant'Antonio Abate apparteneva alla gestione comunale di Lettere la popolazione andava, ed ancora oggi rispetta questa tradizione, a piedi fino a Lettere per venerare la santa patrona Sant'Anna. La fine dei lavori fu inoltre anche motivata dal fatto che il 16 aprile 1962 la Sacra Congregazione dei Riti dichiarò san Gerardo Maiella compatrono del paese. La chiesa, composta da una sola navata e con pianta a croce latina, è composta anche di quattro cappelle, dedicate all'Addolorata, a San Giuseppe, al Sacro Cuore di Gesù e all'Immacolata Concezione. Statistiche demografiche, numeri utili, CAP 80057, prefisso e PEC. La chiesa, risalente al 1801, divenne parrocchia solamente nel 1812, ma fu completata solo nel 1829. La costruzione della suddetta cappella avviene agli inizi degli anni sessanta del XX secolo, assieme alla scuola missionaria gestita dai Padri della congregazione dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù. La nicchia, incastonata in una composizione di marmi pregiati, sovrasta un altare contenente reliquia. Dopo lunghi lavori, il 4 dicembre 1966 monsignor Corrado Ursi, arcivescovo di Napoli, consacra il tempio e il suo altare maggiore. Sant'Antonio Abate (in napoletano Sant'Antuóno, [san (d)andˈwonə]) è un comune italiano di 19 661 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania. Sant'Antonio Abate 1971, che gioca le partite casalinghe presso lo Stadio Comunale "Vigilante Varone". Ai lati della cappella sono presenti due statue, raffiguranti sant'Alfonso Maria de' Liguori e la Madonna Immacolata. La cappella dell'Immacolata Concezione di Maria, posta alla sinistra della navata poco prima dell'altare, in una nicchia incastonata in marmi che compongono l'altare che, prima dei lavori che modificarono la chiesa tra gli anni '10 e '20 del XX secolo, costituiva la parte finale dell'abside della chiesa. La chiesa, ad una navata, termina in un altare in marmo al di sopra del quale è presente un grande dipinto raffigurante l'ultima cena. Di origini amministrative recenti, la cittadina si è costituita comune autonomo nel 1925, distaccandosi nel 1929 dalla sovrastante Lettere. Dedicata alla Beata Vergine del Buon Consiglio, la sua prima messa viene celebrata l'8 novembre 1863 dal sacerdote don Alfonso d'Aniello. La chiesa beneficia inoltre di un portale d'ingresso in legno e di una torretta campanaria sulla quale è posta anche una piccola campana. Sant'Antonio Abate (Neapolitan: Sant'Antuono) is a commune (municipality) in the Metropolitan City of Naples in the Italian region Campania, located about 30 km southeast of Naples. Sant'Antonio Abate - Covid, nuovo boom di contagi: 14 positivi e 2 guariti ... Sale a 118 il numero degli abitanti attualmente contagiati, mentre 56 sono i cittadini in totale guariti dal Covid. Sulla volta è presente un affresco rappresentante la proclamazione del Dogma dell'Immacolata Concezione. Da ricordare in particolare l'industria di trasformazione del pomodoro e la produzione floro-vivaistica. Della stessa struttura della chiesa fa parte, inoltre, il Centro Pastorale San Giuseppe, usato fino a qualche anno fa per le attività pastorali della parrocchia, quando si è cominciato ad usare il nuovo centro in costruzione, il Centro Pastorale Santa Maria Rosa Nova, grande progetto portato avanti dai parroci.

Calendario Luglio Agosto 2020 Da Stampare, Henri D Orléans, Volontariato Roma Eur, Shallow Chords Ukulele, Pizzeria Le Reginelle Verona, Asl Via Apulia Orari Prelievi, Telerama Tv Diretta, Fetta Biscottata Calorie, Frasi Falcone Gli Uomini Passano, Asciugamani Spugna Migliori,

0 0